In questa pagina sono racchiusi i miei appunti tecnici, o meglio, quello che ho realizzato!

In cantiere ci sono tanti progetti, ma il tempo a disposizione è sempre poco, quindi................. COMING NEXT!!!!

A thanks to the Yaesu FT817ND and a big welcome to the New KX3 by Elecraft!!

QRP Calling Frequencies

 

  160m 80m 40m 30m 20m 17m 15m 12m 10m 6m 2m
CW
1.810
3.560
7.040
10.106
14.060
18.080
21.060
24.910
28.060
50.060
50.099
144.060
CW Europe
1.843

----

7.030

----

----

----

----

----
----
----
----
Novice
 ----
3.710
7.110
 ----
----
----
21.110
 ----
28.110
 ----
----
SSB
1.825
3.985
7.285
 ----
14.285
18.130
21.385
24.950
28.885
50.885
144.285
SSB Europe
1.843
----
----
----
----
----
21.285
----
28.360
50.285
144.585

 

 

 

AF1 Active Filter

Clik on image
Clik on image
Il mio setup QRP
Il mio setup QRP

Il mio amato Yaesu FT817ND per traffico QRP purtroppo è sprovvisto di filtri/DSP, direte voi....metti un filtro a cristallo o meccanico!!??? Invece, un giorno mi sono inbattuto in questo filtro audio della Elecraft e dopo aver visto i vari video su YouTube relativi al suo funzionamento e dato che a me piace smanettare di saldatore......ho deciso di ordinarlo alla nota casa statunitese ELECRAFT.

 

E così dopo pochi giorni è arrivato il kit AF1 Active Filter, per Il montaggio è sufficiente saper utilizzare un saldatore a punta fine, seguire attentamente il manuale di montaggio in dotazione creato veramente a prova di errore, ed in poco tempo si completa.

 

Il filtro l'ho trovato molto utile soprattutto per l'uso in CW, infatti è sorprendente l’ascolto che ho fatto con un FT817 privo di filtri stretti per la telegrafia.

 

L’AF1 nella posizione LOW PASS fa un taglio alle frequenze alte, sulle bande basse risulta utile sia in CW, che in fonia, mentre i due filtri BANDPASS 1 e 2 eliminano completamente ogni fruscio rendendo il segnale CW molto comprensibile.

 

Questo video di BA6QH chiarisce il funzionamento.

A new SDR-receiver from the italian SDR developers community: low-cost, DDS-less "Software Defined Radio" full coverage receiver for all HF bands, used with powerful software on the PC for multi-mode operation. 100 Khz - 55 Mhz

 

Il PMSDR è un Software Defined Radio (Radio definita [gestita] da software) per l'intero campo VLF LF HF.  Per gli amici dell'autocostruzione, un prodotto italiano interessante per l'ascolto.
Il ricevitore è stato progettato da IW3AUT (http://www.iw3aut.altervista.org/index_it.htm)
ed è prodotto e distribuito da RF System (www.rfsystem.it).

 

 

 

Il PMSDR è un piccolo ricevitore "Software Defined Radio"  a basso costo, a copertura
continua da 100 kHz a 55 MHz che abbinato ad un programma per PC viene utilizzato come
ricevitore HF ad alte prestazioni

 

 

Il kit è fornito preassemblato, tutti i componenti SMD sono già montati e il microprocessore è preprogrammato.
Il pacchetto contiene il PCB, il Box, la SwitchBoard, il display questi ultimi sono opzionali e due cavi
(USB 2.0 e audio da 3,5 mm stereo).
Inoltre il kit è corredato di un CD ove troverete tutta la documentazione necessaria per assemblare con successo il

ricevitore. Non sono necessarie attrezzature speciali.

 

 

 

Come interfaccie vengono utilizzate la porta USB e la scheda audio del PC.

La cosa interessante è che il ricevitore viene alimentato tramite la porta USB.

 

 

 

Ho solo saldato i componenti convenzionali come i LED, strisce, connettori, quarzo, ecc. per questo non si può sbagliare perchè a corredo di tutto c'è un ottimo manuale per il montaggio che ti segue passo passo.

Le dimensioni del ricevitore completo solo 10 x 8 x 4,6 cm (L x L x A)

Quì descrivo la mia esperienza con questo ricevitore a copertura generale delle HF.

 

 

 

Terminato il montaggio immediatamente un primo test.
Collegare il cavo USB al PC per vedere se il LED verde si accende. (bene si accende funziona !!!)
Il PC per riconosce il PMSDR avrà quindi bisogno di un driver di periferica USB, Il driver MCHPUSB é presente nel CD.

 

 

Ora l'operazione più difficile; saldare il cavo piatto al modulo display.

La guida è veramente esaustiva, non si può sbagliare.

La saldatura del cavo a nastro al modulo display mi ha fatto perdere più tempo.

 

 

 

Forse avrete bisogno di agire su un piccolo potenziometro (R7) per regolare il corretto contrasto del display.
Con un cacciavite girare R7 fino a vedere il testo come mostrato nella figura sopra.

 

 

 

 

 

Bene completato tutto, ho abbinato il ricevitore alla mia scheda audio che è una M-Audio Delta44 a 24-bit, 96 Khz 4in/4out.

 

 

Ora bisogna installare il programma di gestione Winrad per decodificare i segnali IQ (presente nel CD) e poi nella directory Winrad copiare le tre DLL specifiche per PMSDR. (Mpusbapi.dll Cc3260.dll e ExtIO_PMSDR.dll)
Per le ultime versioni basta andare sul sito IW3AUT.

Quindi sono pronto a ricevere dopo meno di un ora.

 

 

 

Ho utilizzato il software (Winrad) per varie prove in varie configurazioni.
Sono stato subito soddisfatto del funzionamento e appagato per il rapporto qualità / prezzo.
Questo ricevitore potrebbe essere un serio concorrente della SDR-IQ e quelli più blasonati come Perseus e SDR-14.

PMSDR (General Coverage) Caratteristiche Tecniche

- sintonia continua su tutta la gamma HF (0,1 - 55 Mhz) .

- risultati delle prove strumentali (TNX a Eraldo, I4SBX)

Per frequenze <2Mhz consigliabile l'uso di un filtro di preselezione esterno

- Livello di saturazione (clipping) dell'uscita IF: 2,45Vp con -13dBm di livello RF sull'ingresso d'antenna

- Larghezza di banda IF (uscite I e Q): 155 kHz @ -6dB

- Power supply : 5V / 155mA (+15mA con modulo LCD)

- interfaccia USB2.0 , alimentato solo tramite USB (nessuna alimentazione esterna)

- divisore/generatore di clock CYPRESS CY22393/4 (per la ricezione da 0,1 - 2,5 Mhz)

- nuovo generatore di clock a basso rumore SILICON LABS Si570 LVDS (oppure CMOS)

- interfaccia per LCD opzionale

- interfaccia per schede aggiuntive (trasmettitore, preselettore ecc.)

- 3 filtri passa-banda + 1 filtro passa-basso + filter bypass (ingresso a larga banda)

- Amplificatori IF rail-to-rail per 5V

- Uscite I/Q per scheda audio su PC

- Uscite I/Q bilanciate per schede audio professionali

- Controller PIC18F4550 con bootloader USB

- supporto DLL tramite USB per Winrad by I2PHD

- PCB: doppia faccia, 80 x 100mm

Zero-Beat Tuning Aid by N5ESE o decodificatore di tono con NE567

click on image
click on image

Ho trovato questo interessante circuito in giro per la rete internet, semplice e molto utile perché aiuta nell'operazione di centratura dei segnali CW,RTTY, ecc. ecc. con apparati radio di vecchia generazione ed anche i nuovi sprovvisti di circuito di sintonia a vista, mi riferisco ad un semplice LED che si accende alla centratura del segnale ricevuto.

 

Per questo utile kit si utilizza il componente NE567, non è altro che un circuito analogico, il cui comportamento dipende dal livello del segnale applicato.

 

Il circuito prevede l'applicazione di un tono di rilevazione al Detector/PLL LM567 proveniente dalla linea audio, dagli altoparlanti o linea cuffia, al pin di ingresso del LM567 attraverso il condensatore C3 di accoppiamento, quando il tono viene rilevato questo viene segnalato dall'accensione di un LED collegato all'uscita del NE567 .

 

I condensatori C1 e C2 impostano la larghezza di banda del PLL e le caratteristiche di filtro.

R3, in serie con R2 e insieme a C4, dà il tono desiderato, e dovrebbe essere impostato per il tono UGUALE al ricetrasmettitore, regolare R3 per fornire la più brillante illuminazione di LED1, con i valori di R3 è possibile impostare il rilevatore per qualsiasi tonalità tra 300 e 2000 Hz.

 

S1, R5, C8 e Q1 formano un interruttore temporizzato elettronico per far passare il circuito da on a off, per risparmiare la batteria da 9 Volt.

click on image
click on image

Funzionamento: U2 è un micro-regolatore di potenza 5 Volt, quando S1 è spinto momentaneamente da parte dell'operatore, il condensatore C8 (da 47uF) si carica rapidamente e porta il Gate di Q1 in "ON" alla soglia di circa 2,5 Volt, Q1 in "on", fornisce un percorso a bassa resistenza per sostenere LM567.

 

Nel momento in cui il pulsante viene rilasciato, C8 inizia a scaricare fino a 1 la resistenza R5 da 1M, ma ci vogliono circa 45-60 secondi prima che la tensione del gate Q1 scenda sotto la soglia "ON", che porterà di nuovo il circuito in stato di "OFF".

 

Dal momento in cui l'operatore preme il pulsante si ha tutto il tempo necessario per fare il lavoro di ottimizzazione della sintonizzazione, consentendo risparmio e conservazione della batteria da 9 Volt, praticamente il circuito funziona solo per il tempo necessario alla sintonia della stazione che si sta ricevendo.

 

Se non si vuole usare questo circuito ad interruttore temporizzato (LP2950-2), può essere sostituito in alternativa con un semplice circuito ad uso regolare con 78L05.

 

Ho costruito il mio su una basetta millefori saldando i componenti tipo breadboard, senza rispettare le buone tecniche di cablaggio, devo dire che in meno di un'ora era pronto e con somma soddisfazione anche funzionante.

 

Questo circuito lo uso regolarmente con l'FT817ND, (senza filtri), che oltre alla sintonia della nota CW ad orecchio, il LED fa la sua parte e mi aiuta tantissimo.

Dalla rivista Americana CQ Amateur Radio(Maggio 1998) Come costruire uno SWITCH automatico per il controllo remoto delle antenne per apparati ICOM

Switch automatico di antenna
Come costruire uno switch automatico di antenna per apparati ICOM.
antenna_switch for icom.pdf
Documento Adobe Acrobat 415.4 KB
Click on image
Click on image

 

 

 

 

Vista dello switck a lavoro finito

click on image
click on image

 

 

 

 

 

 

     VISTA INTERNA DELLO SWITCH

click on image
click on image

 

 

 

 

VISTA LATO POSTERIORE

con attacchi verso l'apparato e verso

il commutatore d'antenna.

click on image
click on image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SCHEMA ELETTRICO DELLO SWITCH PER APPARATI ICOM

Preamplificatore d'antenna a basso rumore da 0.4 a 50 Mhz, dalla rivista Nuova Elettronica n. 205, kit siglato: LX 1456 da me ribattezzato PREAMPLIFICATORE RONSON.

click on image
click on image

 

 

 

 

 

 

 

Scatola ideale per contenere il circuito.

click on image
click on image

 

 

 

 

 

Un preamplificatore d’antenna a larga banda con un guadagno medio di 22 dB e una cifra di rumore di soli 2 dB.

click on image
click on image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggendo l'articolo nella rivista n. 205, apprenderete che un buon preamplificatore d’antenna deve avere una bassissima cifra di rumore, perché se questa risulta maggiore della NF del ricevitore, peggiorerete sicuramente la sua sensibilità.

click on image
click on image

 

 

 

 

 

 

Spesa minima e ottimo rendimento, lo uso nelle bande basse in abbinamento al PMSDR.

Antenna Rybakov (Canna da pesca)

click on image
click on image

 

 

 

 

Ho trovato sul sito web di IZ0INX questo schema (l'ho fatto proprio, tnx a iz0inx), l'immagine è molto esplicativa.

Ho recuperato i toroidi, la scatola, una canna, un po di pazienza ed ecco fatto ciò che serve per far funzionare un filo come antenna.  

 

"CLIPPER PADDLES"

Tasto a palette ricavato da semplici fermagli per ufficio, primo prototipo, doppia paletta, fatto con ferma carta di msura piccola.
Il tutto su basetta di vetronite.

Singolo Paddle, aggiustabile su due punti di contatto, fatto con tre fermagli grandi,
su base di vetronite senza rame.

Dual paddle, singolo punto fisso di contatto.
Fatto con tre fermagli grandi,
su base di vetronite senza rame.

Paddle robusto e strano nel suo genere, piccolo, leggero per il trasporto e di poco ingombro,ideale per uscite fuori porta (QRP), ricavato da una spina inglese (mai usata) che si è rivelata ideale per la costruzione di un paddle di tutto rispetto. Le palette le ho recuperate sacrificando due cappucci di penne PILOT, sono robuste e flessibili, ve le consiglio. Il tutto è stato realizzato in 10 minuti di lavoro. Per l'uso bisogna impegnare la mano sinistra per tenerlo fermo, ma vi assicuro che va veramente bene.

click on image

ZM-4 ATU for Symmetrical and Unsymmetrical Antennas

The Z-Match Other than most ATU the Z-match is not based on a High Pass or a Low Pass but due to it´s parallel circuit it´s a Bandpass. The benefit of the Z-Match principle is that there is no need for tapped coils. Due to it´s bandpass characteristic it also attenuates off frequency signals, a fact that helps if your RX tends to have intermodulation problems. If you use the ZM, you do not need a seperate SWR Meter because during tuning, the Z-Match uses a 50 Ohm Wheatstone-Bridge. This is another great help because your TX-PA everytime has a real resistive load. The SWR never can exceed 2,0 because if the atenna port is shorted, the bridge resistance is 25 Ohm and of the antenna port is open, the bridge resistance is 100 Ohm. During years the Z-Match has become one of the most used ATU for the QRP Community. Lot´s of us have been happy with the ZM-2 kit of EMTECH USA. Some time ago I started the development of ZM-4. The reason was not that I have not been satisfied with the ZM-2, but during time I had found 2 problems which I tryed to solve: 1. The ZM-2 „did not like“ Antennas with a very low feed impedance 2. The ZM-2 could not handle 160m Band. The two diefferent coupling windings help to tune Antennas with very low impedance as Antennas with very high impedance. The resonate coil compared to the old ZM-2 coil has some extra windings. This extra inductivity together with switchable capacitors add the 160m Band.

LO Z-MATCH

 

. E' un circuito risonante parallelo che si comporta come un filtro passa banda che 

  attenua le armoniche del trasmettitore e riduce il sovraccarico al primo mixer del 

  ricevitore.

. Adatta carichi bilanciati senza usare balun che provocano perdite.

. Uno Z-Match ben fatto ha un Q elevato ed è più efficiaente (meno perdite) di altri tipi

  di accordatori.

. Usando una induttanza toroidale e condensatori variabili tipo "radiolina a transistor",

  si può costruire uno Z-Match piccolo per l'uso in QRP.

. Il tuning è spesso critico, molto stretto a causa del Q elevato.

. Il campo di impedenze che può essere adattato è inferiore a quello che si ottiene con

  altre configurazioni, ad esempio quella a "T".

This is my experience, here are some photos of my creation.

click to enlarge
click to enlarge

Part List:
1 Enclosure 1 PCB
6 Resistor 100 Ohm 2 Watt
1 Resistor 1k Ohm
2 Polyvaricon Variable Cap
1 Diode 1N4148
1 LED 3mm red
1 Ferrit Torroid FT37-43
2 BNC Jack for PCB mounting
1 Cap 390pF
1 Cap 220pF
1 Cap 270pF

click to enlarge
click to enlarge

1 Torroid T130-6 (yellow)
1Switch 1 row
2 Banana Jack
1m CuAg wire
2 switch up/down
2 Switch up/down/middle
50cm wire red color
50cm wire brown color

100cm wire yellow color

30 cm wire blue color
100 cm wire  black color
100 cm Magnetwire - 0,2mm CuL

ZM4_Schema.pdf
Documento Adobe Acrobat 12.0 KB

Una volta terminato il montaggio si opererà in questo modo:

 

1 - attacchiamo l'antenna all'apposito bnc;

2 - colleghiamo il tutto al'RTX;

3 - accendiamo l'RTX e posizioniamo il deviatore su TUNE;

4 - facciamo una presintonizzazione, cioè iniziamo a girare il condensatore

     COUPLING  fino ad udire rumore o segnale forte di seguito il condensatore

     RESONANCE per una sintonizzazione fine;

5 - ora andiamo in trasmissione senza aver paura del disadattamento che ci potrebbe essere, perchè l'RTX vedrà sempre, grazie al ponte resistivo, un'impedenza idonea a non bruciare il finale, finchè non commuto su OPERATE che in questo caso bypassa il circuito e vedrà effettivamente l'impedenza dell'antenna; prima di bypassare il ponte SWR regolo, andando in trasmissione, il condensatore  RESONANCE finchè il LED non si spegne;

6 - a questo punto l'antenna presenterà una impedenza di 50 ohm circa quindi posso commutare il deviatore su OPERATE, ci sarà un'aumento di segnale, e potrò tranquillamente  trasmettere.

Può succedere che per la fretta ci dimentichiamo di commutare tra il TUNE e l'OPERATE non succede niente, l'unico inconveniente è che si ascolterà il segnale basso in quanto ci sono circa 6 dB di attenuazione.

Le prime volte, per sicurezza, conviene verificare il corretto funzionamento con un rosmetro collegato a monte del circuito e notare la luminosità del LED.

In condizione di LED spento il ROS sarà 1:1, man mano che si accende salirà sempre di più. Quando ben acceso è meglio non trasmettere se invece è appena acceso ci sarà un ROS di 2:1 e così via.

Replica della Alex Loop di PY1AHD e.....DX Loop di Ik5xct !!!!!!

click to enlarge
click to enlarge

 

 

 

 

L'antenna è stata eseguita seguendo tutti i criteri di

montaggio e materiale di Stefano IK5XCT, l'unica

differenza sostanziale stà nel cavo coassiale che
ho usato, si tratta di cavo LDF4-50A Heliax da 1/2

(16 mm) trovato nell'ultima fiera del radioamatore

di Aprile 2013 a Pordenone.

click to enlarge
click to enlarge

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Caratteristiche del Cavo

 
Outer Conductor Copper
Inner Conductor Copper-Clad Aluminum
Diameter over Jacket, in (mm)                             0.63 (16)
Diameter over Copper Outer Conductor, in (mm) 0.55 (14)
Diameter Inner Conductor, in (mm)                   0.189 (4.6)
Nominal Inside Transverse Dimensions,                 cm 1.11
Minimum Bending Radius, in (mm)                            5 (125)
Number of Bends, minimum (typical)                       15 (50)
Bending Moment, lb-ft (N•m)                                  2.8 (3.8)
Cable Weight, lb/ft (kg/m)                                 0.15 (0.22)
Tensile Strength, lb (kg)                                       250 (113)
Flat Plate Crush Strength, lb/in (kg/mm)             110 (2.0)

click to enlarge
click to enlarge

 

 

Dual Air Variable Capacitor <380pF - 320 pF> collegati i condensatori in serie ho ottenuto circa 170 pF.

Trovato su e-bay al modico prezzo di €. 12,00 piccola pecca..... è demoltiplicato 6:1, magari un rapporto superiore sarebbe risultato migliore, ma manovrandolo con delicatezza si ottengono gli stessi risultati.

Conclusioni:

è stata una bella esperienza, dopo aver fatto un'adeguata cultura sulla Loop Magnetica,

ho potuto verificare sul terreno l'effettiva efficienza di questa antenna.

Assenza di QRM (positivo) , banda strettissima (negativo), ma abbinata al mio FT817ND (qrp) ci siamo divertiti.

Senza nulla togliere alle blasonate antenne in commercio, la MagLoop si difende, fa strada e ........mi piace !!!!!

Un ringraziamento va a Carlo IV3NUR per tutte le prove effettuate, TNX !!!

New Entry......HEX-BEAM by SP7IDX Technology, 6 Bands.

click on image
click on image

 

 

 

Ho ricevuto la mia SP7IDX Hex-Beam 6 Bande circa 4 mesi fa. Il 16/4/2014 é andata su, la signorina funziona e benissimo ho subito lavorato il primo DX (A35X Tonga Is.) in 15 e 17 metri con soli 100 Watts del K3, é molto più tranquilla rispetto alla Cushcraft A3S beam.
Per il montaggio è tutto segnato, ottimo manuale, plug and play e si va in aria.
L' SWR è eccellente in tutte le 6 bande praticamente piatto, per la prima volta non faccio uso di un ATU.

 

click on image
click on image

 

 

 

Vorrei dire a chi sta pensando di acquistare una BEAM e non vuole spendere una fortuna questa è la BEAM ideale, peso leggero (9 Kg) molto molto facile da montare e si adatta a qualsiasi piccolo giardino o tetto.
Non necessita di nessuna ottimizzazione o alterazioni, è plug and play appena montata si inizia a lavorare tutte le stazioni.
Mi congratulo con Waldi SP7IDX per la progettazione/costruzione di questa antenna a banda larga eccellente F/B, La consiglio!!!!!.


 

World Wide

Ham Radio Search Engine v1.5

DXPORTAL. HAM Radio Search Engine

TRANSLATOR Traduttore




Click here for INFO

[from May 01 to Oct 31 - 2012]

OD5/IV3XNF (QRP) Lebanon

HamInfoBar




 

  Telegrafia.it

 member #684 





Click and go
Click and go
EPC Club clik on image
EPC Club clik on image

Click and go
Click and go
DMC Club clik on image
DMC Club clik on image
Click on image
Click on image

Statistics Corner

Locations of visitors to this page

DXCC visitors
free counters
Motori ricerca